Visit Us On FacebookVisit Us On TwitterVisit Us On Youtube

Il percorso della nostra esistenza è ricco di luce, ma al tempo stesso, anche di ombre. Vedere un’ombra ci autorizza pensare ad una presenza, senza darci sufficienti informazioni sulla natura di questa presenza e quali siano le sue intenzioni. Il Cristianesimo ci insegna ad essere sereni in merito all’ombra proiettata dal nostro corpo, è come se qualcuno che non volesse rivelare la sua identità, ci volesse proteggere. L’Arte e la Natura ci insegnano che non può esistere un soggetto o un oggetto senza l’ombra. Sulla sua proiezione, che avviene in modo diametralmente opposto alla provenienza della luce, sono state create teorie ben precise. L’Arte Fotografica, nel suo secolo e mezzo di storia, spesso ha cambiato opinione sul come e se rappresentare l’ombra. L’autrice di questa ricerca è invece convinta che non può esistere L’immagine di un soggetto, senza rappresentare la sua ombra, seppure nelle diverse sfumature, tanto che è stato basato tutto questo lavoro sulla ricerca delle sole “ombre”, escludendo il soggetto, quasi disinteressandosene.

Categories: Personal Works